parte V
 ANGELO, 27 anni (A)


Intervistatore ( I ): dott. Massimo Guido

 

 

I: lo capisco....... vorrei ora chiederle di scegliere qualche aggettivo o qualche parola che rifletta il rapporto che aveva nell'infanzia con sua madre...so che questo può richiedere del tempo così può pensarci un po' se vuole

A: (risponde subito) no un buon rapporto un buon rapporto...mi portava a mare tutte le estati andavamo in ferie in Sardegna... insomma non eravamo proprio poveri...cioè mio padre non era mica...lavorava...

I: parlavo di sua madre

A: ah di mia madre...di mia madre...mia madre mi portava a mare mi portava in vacanza mi portava...che ne so... un anno in X perchè mio padre è stato tre quattro anni in X per lavoro...in X in Sardegna...pure a X un mese a X...l'estate quando aveva le ferie pure a X...si con mia madre ho sempre avuto un buon rapp...con mia madre ci siamo sempre detti tutto

I: per rapporto intendo oltre alle cose che facevate insieme anche quello che provavate l'uno per l'altro se andavate d'accordo

A: ...io e mia madre non abbiamo mai parlato de...seriamente...lei non mi ha mai parlato del sesso io ho tutto appreso...da solo...quando mio padre è morto io ero piccolo...mia madre cioè...ignorante com'era non m'ha mai detto niente...non m'ha mai detto...io mi ricordo che tutti c'avevano che ne so...cioè che il padre magari gli diceva una cosa...io non lo sapevo perchè io ho dovuto imparare tutto...ecco perchè io ho vissuto per strada...io ho fatto l'Università in mezzo alla strada io ho vissuto per strada...quando c'avevo quattordici anni cioè...io a X anni sono stato in collegio in X...mi ricordo ancora c'è un collegio...poi dopo quando ho finito la terza media che l'ho presa a calci a sedici anni la terza media...a calci proprio me l'hanno fatta prendere...mio fratello me l'ha fatta prendere X...io poi da quel momento in poi ho vissuto in strada non facevo niente non lavoravo non facevo niente spacciavo fumo spacciavo cocaina spacciavo l'ero...no l'eroina non l'ho mai spacciata perchè non li ho mai potuti vedere quelli che spacciano l'eroina ero un cliente so diventato dopo a diciotto anni un cliente...però sempre hashish o marijuana insomma cose così mai cose...tipo...solo una volta mi ricordo la cocaina queste cose così se no...l'eroina mai...ho fatto viaggi io...io ho fatto anche viaggi in Marocco per andare a prendere il fumo eh...io ho fatto cose illecite ma molto illecite eh...io dal X al X andavo per appartamenti insieme ad altri due...siccome a me non mi piaceva andà a rubà loro rubavano dentro le chiese dentro le cose siccome io non so cristiano io manco...mi ritengo un pagano perchè talmente...comunque loro rubavano nelle chiese...facevano del male pure a delle suore per rubargli dentro l'economato sfondavano delle porte non mi piaceva...e ho fatto cose peggiori io...ho rubato un fucile dentro un'armeria insieme ad altri due amici mia...ma un fucile di quelli che si caricano a pompa...ho tagliato il manico sotto l'impermeabile me lo mettevo e con il fazzoletto stavo dentro farmacie tabaccherie bar...tutto quanto hai capito in due con una motocicletta...l'abbiamo fatto per due anni l'abbiamo fatto...lui con una pistola e io con sto fucile...io sto a dì cose che se vanno a finì...cioè quando le farmacie non c'avevano le videocamere poi dopo ce l'hanno messe dopo che so successe ste cose...io queste cose le ho fatte fino ad un chilometro da casa talmente...a me quando mi prendeva l'astinenza io non capivo più niente...io...era carico eh...non era scarico io andavo in giro con il fucile carico...

 

 

                       BIBLIOGRAFIA


Main M., Goldwyn R. (1994) Adult Attachment scoring and classification systems, University of California Press, Berkeley.

 

 

 


                              Massimo Guido
                          Medico Psichiatra Az. U.S. L. Roma F
                     Psicologo Clinico
                     Psicoanalista S.P.I. e I.P.A.

 

© 2013